Procurement Sostenibile e Sustainable Sourcing

Procurement

17/03/2021

Procurement Sostenibile e Sustainable Sourcing

Cos’ è il Sustainable procurement?

Il Sustainable Procurement è un processo mediante il quale le aziende effettuano i loro acquisti soddisfando esigenze sociali, economiche e ambientali oltre le tipiche considerazioni effettuate durante una procedura di acquisto.

Le tipiche pratiche di approvvigionamento sostenibile includono il rispetto delle leggi e degli obiettivi ambientali, la rimozione di materiali e rifiuti pericolosi nella catena di approvvigionamento e il controllo approfondito dei fornitori per pratiche di lavoro eque.

Vantaggi dell’approvvigionamento sostenibile

I vantaggi del Sustainable Procurement possono essere riassunti in quattro aree chiave:

  • Rischio e reputazione: un’azienda che ha un fornitore poco sostenibile, che ad esempio applica cattive pratiche come il lavoro minorile o l'inquinamento può avere un impatto diretto sul valore del suo marchio.
  • Riduzione dei costi: fornitori sostenibili dovrebbero impedire l'aumento dei costi, ad esempio, un fornitore che fornisce materiale sostenibile a costi ridotti, implica minori costi per l’impresa.
  • Crescita dei ricavi: Una forte attenzione alla sostenibilità, spinge i consumatori attenti a questa tematica ad acquistare di più dall’azienda che adotta un sustainable procurement. Questo porta ad un’espansione verso altre nicchie di consumatori, con conseguente aumento dei ricavi.
  • A prova di futuro: lo sviluppo di pratiche di approvvigionamento sostenibili consente all'organizzazione di essere a prova di futuro, ovvero, di riuscire a sopperire alla scarsità delle risorse.

Sourcing sostenibile: Esempi di considerazioni da includere durante la valutazione e verifica di un nuovo fornitore

Nella sfera sociale si possono considerare i seguenti criteri che si possono applicare in fase di valutazione del fornitore:

  • Documentazione e certificati per la corretta salvaguardia del lavoratore
  • Utilizzo di sostanze non pericolose per la salute in fase di fabbricazione
  • Requisiti di formazione del personale
  • Pratiche di commercio equo
  • Condizioni di lavoro, salari, rappresentanza, politica aziendale equa
  • Condizioni di parità di genere e inclusione
  • Investimenti nello sviluppo della comunità attività

Per quanto riguarda, invece, i requisiti ambientali:

  • Qualità e conformità ambientale
  • Certificati come ISO 14001
  • Sistema di gestione energetica certificata con ISO 50001 o equivalente
  • Elettricità da fonti energetiche rinnovabili
  • Test di tossicità
  • Valutazione dell'impatto sulle acque
  • Sostituzione di sostanze chimiche pericolose
  • Gestione dei rifiuti pericolosi

Ogni azienda, sicuramente potrà applicare i suoi parametri per definire quali sono i requisiti di sostenibilità per i suoi fornitori. Ad ogni modo il tema del procurement sostenibile sta acquisendo sempre più importanza e questo perché c’è sempre più attenzione alla sostenibilità ambientale e alla scarsità delle risorse.

Questi sono stati i nostri consigli, se però vuoi saperne di più e ricevere aggiornamenti sul mondo del procurement

Iscriviti alla Newsletter

 


Loading...