Covid19: adesso è il momento della negoziazione dei costi indiretti

Covid19: adesso è il momento della negoziazione dei costi indiretti

Procurement

Covid19: adesso è il momento della negoziazione dei costi indiretti

Il Covid19 ha rivoluzionato le nostre vite, non solo a livello privato ma ha anche gettato le aziende in differenti situazioni di incertezza economica. Tale incertezza porterà molte aziende a rivedere i propri costi indiretti.

Anche se per molte società, l'obiettivo principale sarà tagliare questi costi, in realtà, questo non è l'approccio giusto.

Lo scenario che molte aziende stanno vivendo è quello di una riduzione di alcune categorie di costi indiretti e tagli netti di altre categorie in preda al panico.

Quello che la pandemia ha portato è stato un’iniziale aumento della spesa tecnologica a sostegno di una forza lavoro da remoto, ma in compenso una riduzione sostanziale del budget destinato alle trasferte, pubblicità e marketing, ricerca e sviluppo, formazione dei dipendenti, forniture e attrezzature per ufficio, gestione delle strutture e altre categorie di spesa indiretta.

È arrivato adesso il momento di sfruttare l'esperienza degli appalti e assumere un maggiore controllo di questa categoria di spesa critica. Il risparmio sarà fondamentale per finanziare altri asset e investimenti aziendali.

Ecco le aree di spesa indiretta da considerare immediatamente.

1. Assicurazione

Tutte le categorie assicurative sono sotto revisione. La riduzione della forza lavoro ha portato a un minor numero di persone coperte da piani assicurativi di risarcimento per salute, vita, viaggi e infortuni. In che modo ciò potrebbe influire sulla copertura, sui premi, sui rinnovi e sulla durata del contratto in corso? Alcune compagnie di assicurazione stanno già offrendo sconti. Quindi questo potrebbe essere il momento migliore

2. Utenze

Il crollo del prezzo del petrolio e l'aumento delle opzioni per le energie rinnovabili sono il momento opportuno per rivedere le bollette e gli accordi sull'energia. Le spese per l'energia possono ridursi, bloccando tariffe più basse o migrando a nuove tecnologie.

3. Viaggi e trasferte

Rivedi gli accordi con agenzie e compagnie aeree sugli sconti. Presta attenzione alle spese di cancellazione e cambio di prenotazione.

4. Immobiliare

I proprietari potrebbero essere disposti a rinegoziare i contratti di locazione. I progetti di costruzione possono essere sospesi o ridotti in scala e portata poiché c’è un aumento dello smart working. Considera i costi di gestione delle strutture, la sicurezza, i servizi di pulizia e le modifiche ai layout di fabbrica e ufficio.

5. Contratti di servizio

Immagina che tutti quei contratti di servizio di fotocopiatrici e stampanti sono poco utilizzati, visto l’aumento dello smart working. Come minimo, tali contratti di servizio dovrebbero essere rinegoziati visto il minore utilizzo. Lo stesso vale per i contratti di assistenza sulle apparecchiature in fabbrica e nei laboratori. Evita i contratti evergreen, quegli accordi che si rinnovano automaticamente. Rivedi anche gli accordi di garanzia.

6. Trasporti e logistica

Questa è un'area in cui le prestazioni superano i risparmi sui costi. Sebbene i costi del carburante siano in calo, molte società di autotrasporti e trasporti hanno avuto significativi licenziamenti o hanno chiuso completamente. Un minor numero di viaggi aerei ha anche portato a vincoli nella capacità del carico aereo in futuro, questa è una delle principali aree di rischio della catena di approvvigionamento. Sebbene gli acquirenti possano ottenere risparmi sui costi, dovrebbero concentrarsi sul servizio e sulla continuità della fornitura a lungo termine.


Loading...