Digital Transformation - 100 Milioni di incentivi pubblici per le PMI

Digital Transformation - 100 Milioni di incentivi pubblici per le PMI

Vita dell'ufficio acquisti

Digital Transformation - 100 Milioni di incentivi pubblici per le PMI

All’interno del Decreto crescita si parla di Trasformazione Digitale che regola lo stanziamento di 100 Milioni di euro per le aziende che intendono iniziare un processo di digitalizzazione.

Vediamo adesso nel dettaglio di cosa si tratta.

A chi si rivolge il Bando Digital Transformation?

Così come riportato dal Ministero per lo sviluppo economico, Possono beneficiare delle agevolazioni per la trasformazione digitale tutte le PMI che, alla data di presentazione della domanda, presentano i seguenti requisiti:

  • Iscritte come attive nel Registro delle imprese
  • Nell'ultimo bilancio approvato e depositato, hanno conseguito un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari almeno 100.000 Euro
  • Dispongono almeno due bilanci approvati e depositati presso il Registro delle imprese
  • Non sono sottoposte a procedura concorsuale e non si trovano in stato di fallimento, di liquidazione, anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente.

Le imprese ammesse alla partecipazione devono operare nei seguenti settori:

  • Manifatturiero;
  • Servizi diretti alle imprese;
  • Settore turistico per le imprese impegnate nella digitalizzazione della fruizione dei beni culturali;
  • Commercio

Cosa finanzia il Bando Digital Transformation?

I progetti ammissibili per il bando di trasformazione digitale sono relativi al piano Impresa 4.0 e quindi relativi a:

  • Soluzioni di advanced manufacturing e addittive manufacturing
  • Realtà aumentata e simulation
  • Integrazione orizzontale e verticale,
  • Industrial internet
  • Cloud
  • Cybersecurity
  • Big data e analytics

Oppure sono soluzioni tecnologiche finalizzate:

  • all’ottimizzazione della gestione della catena di distribuzione;
  • alla gestione delle relazioni con i diversi attori;
  • alle piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica;
  • ad altre tecnologie, quali sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, fintech, sistemi elettronici per lo scambio di dati, geolocalizzazione, tecnologie per l’in-store customer experience, system integration applicata all’automazione dei processi, blockchain, intelligenza artificiale, internet of things.

Quanto finanzia il Bando Digital Transformation?

I progetti di spesa devono prevedere un importo di spesa non inferiore a 50.000 euro e non superiore a 500.000 e potranno  essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni e prevedere una durata non superiore a 18 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni, fermo restando, su richiesta motivata, una possibilità di proroga del termine di ultimazione non superiore a 6 mesi.

Bando Digital Transformation: Termini e Modalità

Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate esclusivamente tramite procedura informatica, a partire dalle ore 12.00 del 15 dicembre 2020.

Per accedere alla procedura informatica è richiesta l’identificazione del compilatore tramite il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o, in alternativa, mediante il sistema di gestione delle identità digitali di Invitalia.

CPO Rules come parte della tua trasformazione digitale

All’interno del processo di digitalizzazione di impresa si inserisce CPO Rules la piattaforma di e-procurement di Studio Amica che ti consente di digitalizzare i tuoi processi di acquisto. La soluzione in cloud infatti si occupa di migliore la relazione con i fornitori, favorendo così un migliore processo di negoziazione per l’impresa e un notevole risparmio.

Scopri di più


Loading...